Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

SEEDING | Ashti Abdo @ “Blanc&Ben” Frascaturismo

Aprile 24 @ 17:00 21:00

UN WEEKEND TARGATO *SEEDING*

Due concerti, una sola voce: Ashti Abdo x Seeding!

đź“Ť Agriturismo “Blanc & Ben” presso Az. Agr. Cecchini Marco all’interno della rassegna  “La Corte del reFosco” (Faedis)

📅 DOMENICA 24 APRILE ore 17:00

Cas*Aupa ripropone Ashti Abdo per un altro concerto presso “‘l’agriturismo a braccia aperte” in occasione de La Corte del reFosco!

*ASHTI ABDO*
Cantastorie di eroi curdi, canti d’amore e di primavera e nostalgia. Raccontare il Kurdistan in musica. Cantante, musicista polistrumentista e compositore curdo, nato ad Aleppo e cresciuto ad Efrin. 

La sua carriera è lunga e ricca di esperienze: senza mai staccarsi dal l suo tembĂ»r (saz), il tipico strumento curdo, nel 2012 si unisce ai Domo Emigrantes, portando nella band suoni e trame tipiche del Medio Oriente. Dal 2014 oltre al saz suona il mandolino e le percussioni nell’ensemble Piccola Banda Rebelde canta De AndrĂ©. 

Nel 2015 collabora anche con Angelo Petraglia e Francesco Forzani, creando Beja: la musica, il racconto, la guerra, un progetto di improvvisazione musicale basato su una traduzione personale dell’esperienza bellica. 

Nel 2016 dall’incontro con Manuel Buda alla chitarra classica e con Fabio Marconi al violhao de choro a 7 corde, nasce un eccentrico trio di strumenti a corda (a cui si aggiungono all’occorrenza percussioni, voci e fiati come clarinetto e duduk), in cui ognuno porta le melodie che ha incontrato nel suo cammino personale di vita, di ricerca e di esperienza e che confluiscono in un vero e proprio viaggio musicale che da Vienna arriva fino al Mar Caspio, tra danze greche, melodie klezmer e canti della tradizione curda. 

Nel 2018 vince il premio DoReMiFaSud, concorso che promuove l’integrazione e il dialogo fra culture musicali differenti. 

Il 1° gennaio 2020 è stato ospite al Teatro Massimo di Palermo in occasione del Concerto di Capodanno, accompagnato dall’orchestra del Teatro Massimo diretta da Omer Meir Wellber e dal coro diretto da Ciro Visco.

Torna in cima